ART VOICE ACADEMY DEDICA L’AULA MAGNA E IL CONCERTO DI FINE ANNO AI 50 ANNI DI CARRIERA DEI POOH, CON ROBY FACCHINETTI E RED CANZIAN

Si inizierà alle 17.00 con l’intitolazione dell’aula più importante dell’Accademia, per proseguire poi in piazza Duomo a Castelfranco Veneto, Treviso, con il concerto live degli allievi, affiancati dall’Orchestra Ritmico Sinfonica Italiana diretta dal Maestro Diego Basso.
Ospiti d’onore dei due momenti saranno i due storici componenti della band tra le più longeve della storia della musica, nonché formazione italiana con il maggior numero di dischi venduti.

Scarica il comunicato stampa [PDF]

SABATO 24 GIUGNO IL SAGGIO SPETTACOLO FINALE DEL MUSIC SUMMER CAMPUS DI ART VOICE ACADEMY, 80 BAMBINI DIRETTI DAL MAESTRO DIEGO BASSO
Durante la settimana dal 19 al 23 giugno i ragazzi, tra i 6 e i 14 anni, hanno frequentato il campo estivo musicale dell’accademia di Castelfranco Veneto – Treviso diretta dal Maestro Diego Basso, per imparare a stare insieme nella musica.

Scarica il comunicato stampa [PDF]

Spalla del chitarrista Tolo Marton, il quartetto trevigiano proporrà testi per lo più intimisti, anche se “abitano una casa priva di porte e di finestre”, e musiche che sono frutto di svariate influenze ed esperienze.
Continua così il viaggio alla scoperta di generi musicali diversi e di interpretazioni nuove e interessanti, in uno spazio che ospita la musica ma anche il suo racconto.

Scarica il comunicato stampa [PDF]

I cinque musicisti saranno protagonisti alle 20.45 del sesto appuntamento del programma di sette concerti di artisti emergenti e non, selezionati per qualità e originalità dallo staff dell’accademia di Castelfranco Veneto – Treviso: sul palco porteranno un sound particolare, presentando pezzi inediti originali e stravaganti.

Scarica il comunicato stampa [PDF]

La band veneziana sarà protagonista del quinto appuntamento del programma di sette concerti di artisti emergenti e non, selezionati per qualità e originalità dallo staff dell’accademia di Castelfranco Veneto – Treviso, e, contrariamente al proprio nome (“il recinto”), porterà sul palco un repertorio di brani che spaziano nelle contaminazioni rock internazionali.
Continua così il viaggio alla scoperta di generi musicali diversi e di interpretazioni nuove e interessanti, in uno spazio che ospita la musica ma anche il suo racconto.

Scarica il comunicato stampa [PDF]