“Giusto per la musica”, il concerto eseguito ieri sabato 11 novembre al Teatro di Falzé di Trevignano (Treviso) dall’Orchestra Ritmico Sinfonica Italiana diretta dal Maestro Diego Basso, dal Teen’s Choir e dalle voci di Art Voice Academy dedicato a Giusto Pio (Castelfranco Veneto, 11 gennaio 1926 – 12 febbraio 2017), compositore, arrangiatore, direttore d’orchestra e violinista celebre per l’affinità elettiva e la sinergia con Franco Battiato, ha registrato il tutto esaurito con oltre 300 spettatori e si è rivelato un grande successo.

Organizzato dal Comune di Trevignano, il concerto ha ripercorso, attraverso i brani che Pio, un vero “giusto per la musica”, selezionò insieme al Maestro Diego Basso (che ne ha curato poi l’arrangiamento) per il concerto che festeggiò nel 2011 i suoi 85 anni al Teatro Maffioli di Caerano di San Marco, la sua carriera artistica: da Cuccurucucu a Centro di gravità permanente a Per Elisa, passando per Capriccio, Halley e Capitano Nemo e concludere con Restoration, una rielaborata e autonoma rivisitazione della pavana del compositore francese Gabriel Faurè. L’accoglienza del pubblico è stata eccezionale, la poliedricità e la passione dell’orchestra e del direttore Diego Basso, così come la professionalità degli allievi di Art Voice Academy, sono state premiate da applausi entusiasti e da ripetute richieste di bis: come ulteriore omaggio al compositore castellano, è stata ripetuta Capriccio, tratta dall’album strumentale Note del 1987, nella quale l’amato violino di Giusto ha un ruolo di primo piano.

"La stagione culturale del Comune di Trevignano, - ha spiegato aprendo la serata Maria Giovanna Favero, assessore alla cultura del Comune di Trevignano - ospita da tempo gli eventi musicali diretti dal Maestro Diego Basso, molto apprezzati dal pubblico. Abbiamo dunque accolto con entusiasmo la possibilità di rendere omaggio a Giusto Pio, un grande musicista e compositore della nostra terra, cogliendo l'opportunità di far conoscere meglio un artista estremamente moderno e all'avanguardia".

E il Maestro Diego Basso, mettendo l’accento sulla grandezza artistica di Pio ha spiegato: “Giusto Pio ha compiuto un percorso straordinario, musicista di formazione classica, ha saputo aprirsi al pop, sperimentare e innovare come pochi, dando origine con Franco Battiato negli anni Settanta ad un nuovo genere musicale. Ha dimostrato come la musica non conosca distinzioni di genere e generazioni e credo che, in quest’ottica, ascoltare i suoi brani interpretati dai giovani allievi di Art Voice Academy, gli avrebbe fatto piacere”.

Alla serata hanno preso parte anche Maria Bottari, moglie di Giusto Pio, e il figlio Stefano, anch’egli musicista professionista diplomato in viola, il quale ha sottolineato: “I brani che hanno composto il concerto di questa sera sono quelli che mio padre stesso aveva selezionato in occasione dei suoi 85 anni e che sempre gli faceva piacere ascoltare: un omaggio che arriva al cuore”.

Per informazioni

Ufficio Cultura del Comune di Trevignano, tel. 0423 672842

Ufficio stampa Art Voice Academy
Ilaria Tonetto
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | Mob. 348 8243386